Lisbona in estate: dove andare e cosa fare

lisbona in estate

Lisbona è una città calda, in tutti i sensi. In estate, la luce del sole illumina le piazze e i vicoli della città dall’alba al tramonto esaltandone i colori, primo tra tutti il blu cobalto degli azulejos. Soleggiate sono anche le spiagge cittadine e non, che in questa stagione si trasformano nel punto d’incontro per grandi e piccoli, provenienti da ogni dove. Oltre al sole – presente nella bella capitale lusitana ben 290 giorni all’anno – a scaldare l’atmosfera ci pensano i suoi abitanti, tra i più gentili, ospitali e sorridenti in Europa. Ed è anche grazie a loro che passeggiando per Lisbona avrete la sensazione che l’estate non finisca ma.



Cosa fare a Lisbona in estate

Le attività che Lisbona offre per la stagione estiva spaziano dalla cultura allo sport, senza dimenticare un po’ di sano relax sulle belle spiagge che si affacciano sull’oceano.

Ma andiamo con ordine. Chi ha in programma un viaggio culturale ma non vuole rinchiudersi nei musei non deve preoccuparsi. Lisbona è infatti un museo a cielo aperto e ovunque si vada si può ammirare il ricco patrimonio storico, artistico e culturale. Una menzione speciale spetta però al Centro Culturale di Belém, concepito come una micro-città, con edifici, vie, piazze e ponti, il tutto circondato da un prato verde brillante con vista sul Tago. In poche parole, il posto ideale per coniugare cultura e diletto.

Tuttavia, in estate il fascino di Lisbona sta tutto nelle sue spiagge, molte delle quali sono raggiungibili anche con mezzi pubblici. Seguite le indicazioni e passare dalla città all’ombrellone in meno di un’ora sarà un gioco da ragazzi.

Sintra



Tra le distese sabbiose più belle a portata di mano, vi sono senza dubbio quelle di Sintra. Esempi ne sono Praia Grande e Praia das Maçãs, spiagge tipicamente atlantiche circondate da montagne e con una particolarità, quella di essere raggiungibili direttamente con un trenino dal centro della città. I più avventurosi possono invece partire alla volta della spiaggia dell’orsa (Praia da Ursa), a pochi minuti da Cabo da Roca o, perché no, surfare le onde della sensazionale Praia do Guincho, all’interno del Parco Naturale di Sintra-Cascais. I principianti possono invece scegliere una lezione di surf o kitesurf alla spiaggia di Azenhas do Mar, un paesino pittoresco a picco sull’oceano.

Ericeira

Sono le spiagge di Ericeira, tuttavia, il vero paradiso per i surfisti: nel loro insieme, Pedra Branca, Coxos e Ribeira d’Ilhas costituiscono la prima Riserva Mondiale del Surf e sono note internazionalmente per le condizioni perfette delle onde. Se la tavola non fa per voi, la Praia dos Pescadores è una delle più calme e riparate della zona. Infine, la spiaggia di São Lourenço merita una visita: qui troverete anche tanti chioschi dove rilassarvi e ristorantini che offrono pesce freschissimo.

Arrábida e Sesimbra

Da Lisbona si raggiungono facilmente anche le calette idilliache del Parque Natural da Arrábida, a sud della capitale. Qui, il colore dorato della sabbia si fonde con il turchese intenso del mare e col verde della lussureggiante vegetazione, formando un paesaggio di una meraviglia difficile da euguagliare. Proseguendo poi per Sesimbra, una sosta è d’obbligo alla Lagoa de Albufeira, dove, grazie alla pineta che la circonda, è possibile godere della tanto desiderata ombra, difficile da trovare altrove. Quest’anno, poi, esiste un motivo in più per scoprire la zona di Arrábida: la spiaggia di Galapinhos è appena stata nominata Best Europe beach da Tripadvisor!

comunicato stampa

foto di copertina: Pixabay

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi