Sitges: mare e relax a pochi km da Barcellona

sitges

Sitges

A circa 40 chilometri da Barcellona c’è la cittadina di Sitges, un posto che ho scoperto del tutto casualmente e in cui, se potessi, andrei a rilassarmi tutti i weekend. Sitges è un paesino che affaccia sul mare ma che alle spalle è protetta dalle colline (ed è per questo che mi ricorda Formia, la cittadina laziale in cui sono cresciuta). Pur essendo il tipico posto della Spagna in cui ci si vanno a fare le vacanze estive, Sitges regala meraviglie anche in altre stagioni dell’anno. Io, ad esempio, vi ho soggiornato tra fine febbraio e inizio marzo e ne sono rimasta talmente incantata che mi sono ripromessa di tornare appena possibile. Ed anche per questo voglio raccontarvi di questo posto in cui ho letteralmente lasciato il cuore.



Come arrivare a Sitges da Barcellona

Uno dei modi più comodi per arrivare a Sitges da Barcellona, se non siete in auto, è certamente quello di farlo in treno. La stazione ferroviaria del paesino si trova proprio in centro e da lì è poi facile raggiungere il proprio albergo. Se raggiungete Sitges dalla città di Barcellona potete prendere il treno in una delle stazioni principali (Estacio de França, Passeig de Gracia ed Estacio Sants). Se raggiungete Sitges dall’aeroporto El Prat, sarete ancora più vicini perché la distanza è di soli 20 chilometri: in questo caso potrete affidarvi a taxi, ad un autobus oppure alla linea ferroviaria R2 ricordandovi però, in quest’ultimo caso, che dovrete scendere alla fermata El Prat de Llobregat per effettuare il cambio. I treni sono abbastanza frequenti e molto comodi e sono stati la mia scelta per tutti gli spostamenti (qui potete consultare gli orari, i biglietti si acquistano direttamente alle macchinette in stazione).

sitges

Dove alloggiare a Sitges

Sitges offre moltissime soluzioni in fatto di strutture ricettive. Dal grande albergo al residence, dalla pensione in centro all’albergo sul mare. Insomma, qualunque sia la vostra esigenza, troverete senz’altro quello che fa per voi. Per quanto riguarda me, posso dirvi che ho soggiornato – e consiglio, nel caso abbiate bisogno di indicazioni – presso il Madison Residence (Sant Bartomeu 9). Si tratta di un posticino situato nel centro del paese, vicino alla stazione ferroviaria e non troppo lontano dalla spiaggia.



È ottimo se avete bisogno di un posto che non vi faccia spendere troppo ma che al tempo stesso possa essere accettabile. Ad ogni modo Sitges mi è parso essere un luogo in cui i prezzi sono quasi sempre piuttosto abbordabili (occhio però al periodo in cui a Barcellona c’è il Mobile World Congress perché i prezzi salgono). Ovviamente io non ci sono stata nel periodo estivo ma deduco che in estate le tariffe salgano rispetto ad inizio marzo.

sitges

Cosa mi ha colpito di Sitges

Ho soggiornato nella cittadina spagnola tra fine febbraio e inizio marzo e mi hanno colpito la sua relativa tranquillità, il lungomare che permette di fare passeggiate rilassanti e di godere di tramonti dai colori che non si dimenticheranno (guardate le foto per credere…), il fatto che sia facilmente raggiungibile in treno da Barcellona e dall’aeroporto El Prat. Tra l’altro sono capitata da quelle parti durante il martedì grasso del Carnevale e ho assistito ad una bellissima festa: il pomeriggio sfilata di carri per i bambini, la sera festa per i più adulti (anche questa potrebbe essere un’idea di viaggio, Sitges durante il Carnevale, per godersi il mare e la festa). Per la vita notturna e per la ristorazione, inutile dire che la cittadina assicura entrambe le cose. Insomma, se non la conoscevate o se avevate intenzione di andare, io vi dico… cosa state aspettando?!

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi