Oman: visitare la penisola di Musandam

oman

La penisola di Musandam, in Oman, è nota per le alte falesie che la caratterizzano, i fiordi d’Arabia: maestose scogliere che si tuffano a picco nel mare, creando paesaggi insoliti per la penisola arabica. Nessun posto in Oman è più scenografico di quest’area, la zona è soleggiata tutto l’anno, con i venti dall’interno che favoriscono l’abbassamento dell’umidità anche in estate, quando il termometro oltrepassa i 40°C. Scogliere che si ammirano al meglio dal mare e spiagge accessibili solo in barca sono le caratteristiche principali dei fiordi del Musandam, luogo ideale per godersi un soggiorno balneare all’insegna del relax, insieme ad attività ed escursioni a contatto con la natura incontaminata.



Oman, penisola del Musandam: natura incontaminata e paesaggi mozzafiato

La penisola del Musandam offre lo scenario perfetto a chi desidera avventurarsi in escursioni in kayak o a bordo dei dhow, le tipiche imbarcazioni omanite. Dal porto di Dibba partono crociere di più giorni a bordo di dhow completamente rimessi a nuovo e dotati di tutti i comfort, che propongono attività sportive quali immersioni, pesca e tratti in kayak. La sequenza di strapiombi e baie nascoste è ideale per chi vuole avventurarsi in delle uscite diving itineranti o nel semplice snorkeling, e i più fortunati hanno l’opportunità unica di nuotare in compagnia dei delfini o alla scoperta dei siti diving della regione, intatti e molto numerosi, con fondali tappezzati di splendidi coralli.

oman

Per chi preferisce invece muoversi via terra, è possibile avventurarsi in fuoristrada tra le montagne e le oasi della penisola e visitare l’imponente forte di Khasab, costruito XVI secolo dai portoghesi che allora detenevano il commercio nello Stretto oppure il pittoresco villaggio di Kumzar nella punta peninsulare, ideale anche per semplici passeggiate.

Il check-in? Lo fai in parapendio!

Che si scelga il resort a nord della penisola Atana Khasab o il Six Senses Zighy Bay, a sud del Musandam, il Musandam è il posto ideale per godersi il proprio soggiorno al mare, tra relax e divertimento. Gli ospiti possono scegliere come raggiungerli: in barca, in auto, oppure – nel caso del Six Senses – nel modo più avventuroso, in parapendio, scortati da un istruttore professionista. I resort sono entrambi costruiti in pietra locale ispirandosi ai tradizionali villaggi di pescatori omaniti. Incastonati tra i fiordi d’Arabia e una vasta spiaggia di sabbia bianchissima, da qui è possibile ammirare i tramonti più suggestivi del Sultanato.

comunicato stampa

foto: Pixabay

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi