Cosa vedere a Madrid: 10 tappe per un weekend

cosa vedere a madridcosa vedere a madrid

Madrid è la meno spagnola di tutte le città spagnole. La capitale della Spagna ricorda molto le grandi capitali europei, grandi e frenetiche ma allo stesso tempo riesce a mantenere una dimensione umana che ti fa pensare di poterti trasferire a viver la l’indomani.



Una città che ha la capacità di adattarsi al carattere di chi la visita, in questo articolo ho voluto inserire 10 tappe per visitarla in un weekend e per sapere cosa vedere a Madrid: ho cercato di creare un mix tra i luoghi classici e qualche location insolita o fuori dai circuiti raccomandati nelle guide.

Palazzo Reale

La visita al Palazzo è una tappa classica alla scoperta di Madrid. Il palazzo è grande e maestoso e può assomigliare ad altri palazzi reali sparsi in Europa, da non perdere il cambio della guardia. La visita all’interno è a pagamento e solitamente si forma una lunga cosa per entrare perciò è consigliato arrivare la mattina presto. Intorno al palazzo ci sono diversi edifici da vedere come il Teatro Reale, le mura del periodo Moresco e con una piacevole camminata si arriva fino in porta del Sol.

cosa vedere a madrid

Street Art

Alla ricerca di cosa vedere a Madrid, ecco il centro della città, ricco di palazzi storici e di pregio. Nel dedalo di calli strette e in sali scendi ci si può perdere ma perdersi per il centro di Madrid è un’esperienza unica perché si possono trovare angoli nascosti e suggestivi. Tantissimi artisti hanno dipinto le case di Madrid facendole diventare vere e proprie opere di street art. Questa nella foto si trova vicino a Puerta del Sol.

cosa vedere a madrid

I giardini verticali del Caixa Forum 

Vanno di moda, Milano con il suo bosco verticale ha vinto prestigiosi premi ma anche Madrid ha il suo giardino verticale e si trova presso il Caixa Forum su Paseo dell’Arte. È uno stupendo recupero industriale da una centrale elettrica a spazio culturale polifunzionale con tantissimi eventi ogni settimana.

Espacio Fonación Telefonica

Su Gran Via e molto vicino al mega store di Primark si trova l’edificio della compagnia di telecomunicazioni spagnola Telefonica e al suo interno la fondazione ha creato un museo interattivo sulla comunicazione dove si possono ammirare i primi prototipi di telegrafi fino ad arrivare all’iPhone. In ogni piano ci sono interessanti mostre temporanee di fotografia, illustrazione ma la vera sorpresa è il terzo piano dove sono esposte le opere di artisti prestigiosi come Picasso, Mondrian e molti altri. Lo stabile è stato il primo grattacielo in Europa, solo per questo meriterebbe una visita. (ingresso completamente gratuito)

Parco El Retiro 

Qualche ora di relax al parco de El Retiro è essenziale, qui si possono noleggiare biciclette o pattini per visitarlo in lungo e in largo. Anche una semplice passeggiata rigenera corpo e mente, da non perdere il palazzo di Cristallo costruito per l’Esposizione Universale del 1888 chiaramente ispirato al Crystal Palace di Hyde Park a Londra. Attenzione a non confondere il Parco con i giardini del Buon Ritiro che si trovano nell’area del Palazzo de Comunicaciones (salite per la vista panoramica) in Plaza de Cibeles.

cosa vedere a madrid

Matadero e l’arte contemporanea

Cosa vedere a Madrid per chi ama la cultura? L’arte contemporanea nella capitale spagnola è rappresentata da moltissime gallerie e dal famoso museo Reina Sofia quello che vi suggerisco io però è la visita al Matadero (recupero urbano del Mattatoio di Madrid): un luogo dove oggi si organizzano mostre ed eventi in un’area abbastanza grande con teatro, ristoranti, biblioteche, aule studio. Merita la visita anche perché fuori dai tradizionali giri turistici ma molto frequentato da artisti, designer e creativi di Madrid. In metro si scende a Legazpi e si raggiunge con una camminata a piedi di 5 minuti.

Festival per tutti i gusti

Arte, fotografia, design, moda e qualsiasi altra passione voi abbiate a Madrid ci sarà un festival o una manifestazione che la racconta ed indaga. Io voglio segnalarvi MadrEAT un festival di street food che si tiene ogni 2 mesi circa dove è possibile gustare cibo di strada proveniente da ogni parte del mondo.



Chueca e Malasana

Tra i tanti quartieri di Madrid vanno assolutamente visitati quelli di Chueca e Malasana. Chueca è il quartiere gay ricco di modernità, un quartiere dove la libertà viene esplorata in ogni suo significato, dove ognuno vive liberamente nel pieno rispetto dell’altro. Un quartiere pieno di locali, movida, negozi particolari da visitare di giorno ma sopratutto la sera: una specie di microcittà all’interno della gigante e imponente Madrid. Malasana è il quartiere della movida e del divertimento per eccellenza merita un passaggio il club El Junco dove si possono bere cocktail di qualità e ascoltare concerti live.

Tempio di Debod 

Al tramonto la domanda cosa vedere a Madrid ha una risposta: lo spettacolo al Tempio Debod che è irrinunciabile, nonostante ci sia sempre tantissima gente. Il sole sparisce all’orizzonte e inizia la movida di Madrid. Negli ultimi anni il tempio è diventato una meta per lo scatto di fotografie da postare immediatamente nei social.

Il tempio i Debod è un tempio Egizio che è stato regalato alla Spagna nel 1968 per l’aiuto nel salvare i templi della Nubia, oggi si trova a ovest di plaza de Espana ed è stato posizionalo in modo da rispettare approssimativamente l’orientamento originario, da est a ovest.

Mercato de San Miguel, San Anton e Rastro 

Non si è visitata una città se non si entra in uno dei suoi mercati, perché qui si possono conoscere a fondo gli usi del popolo che la abita. I mercati da visitare sono tanti a Madrid vi segnalo quello di San Anton appena ristrutturato con un bellissimo bar con terrazza panoramica e il Rastro per comprare ogni genere di abito vintage e elemento di modernariato. Per cui è assolutamente necessario aggiungerli alla lista di cosa vedere a Madrid.

cosa vedere a mezzanotte

Foto di copertina: Pixabay

Carlo Maria Righetto

tratto solo argomenti da shampista, inseguendo un Telegatto.

Un commento:

  1. Pingback:Come visitare il Santiago Bernabéu, lo stadio del Real Madrid - BreathTrip

Rispondi