Brexit: cosa cambia per i turisti che vanno in Gran Bretagna?

Brexit

La Gran Bretagna ha votato sì alla Brexit ed esce ufficialmente dall’Unione Europea. Cosa potrebbe comportare questo in termini di turismo? Ossia, cosa potrebbe cambiare per un italiano che decide di andare a trascorrere un periodo più o meno lungo di vacanza in Gran Bretagna?



Premettendo che la situazione post Brexit è alquanto incerta (la Gran Bretagna è infatti il primo Paese ad uscire ufficialmente dall’Unione Europea), pare proprio che a livello turistico non dovrebbero esserci molti scossoni. Pare piuttosto assurdo, infatti, che chi vorrà andare in Gran Bretagna e in città come Londra debba premunirsi di visto turistico e che lo stesso debbano fare i britannici che desiderano venire in Italia. Tanto più che cittadini di molti altri Paesi non hanno bisogno di visto quando decidono di andare in Gran Bretagna per turismo. Sotto questo punto di vista, insomma, con la Brexit potrebbe cambiare poco o niente.

Brexit: cosa potrebbe cambiare a livello turistico

Potrebbe cambiare invece la situazione dal punto di vista economico (se in miglioramento o in peggioramento lo sapremo nel breve o medio periodo). Potrebbe essere più o meno costoso andare in Gran Bretagna (qualcuno azzarda cambiamenti anche in merito alle tariffe delle compagnie aeree) oppure potrebbero esserci dei costi in merito al roaming internazionale (l’EU lo sta abolendo al suo interno ma l’uscita della Gran Bretagna potrebbe prevedere regole diverse per gli operatori dell’UK) o differenze sull’assistenza sanitaria.

Insomma, se la Brexit porterà cambiamenti, non lo farà di certo in maniera molto incisiva sul settore del turismo. A subire i cambiamenti principali potrebbero essere invece coloro che decidono di vivere in Gran Bretagna o che già vi abitano. Anche per questi ultimi però, la situazione è alquanto incerta perché bisognerà capire come l’UK intenda regolarizzare la loro situazione post Brexit.

Foto di copertina: Pixabay

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi