Maratona delle Dolomiti 2016: prima edizione a Primiero

Maratona delle Dolomiti

Le montagne che ispirarono lo scrittore bellunese Dino Buzzati nel comporre il celebre romanzo “Il deserto dei tartari”, incentrato sulla fuga del tempo, faranno da sfondo alla prima edizione della Primiero Dolomiti Marathon di sabato 2 luglio, un trail di montagna organizzato dall’US Primiero e dal Venicemarathon Club.



L’evento sarà allestito nell’incantevole scenario del Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino, istituito nel 1967 dalla Provincia Autonoma di Trento e comprendente anche zone prative, foreste e pascoli della Val Canali, del Vanoi e della Val Venegia.

Il battesimo della manifestazione verrà dato da tre percorsi di 42, 26 e 6.5 km, caratterizzati principalmente da strade forestali e tratti di sentiero facilmente accessibili, nei quali neofiti, esperti ed appassionati della montagna potranno cimentarsi con le proprie doti atletiche al cospetto dei panorami dolomitici, lungo le valli e la natura incontaminata di Primiero e San Martino di Castrozza.

Un’iniziativa promossa da Smart – l’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi e dalla Provincia Autonoma di Trento, fin da subito entusiasta della possibilità di incrementare il turismo sportivo in territorio trentino e valorizzare una disciplina suggestiva e all’insegna dell’off-road come il Trail Running, da svolgersi prevalentemente lungo percorsi costituiti da sentieri su terra e pietre, contraddistinti da continui e repentini cambi di andatura, dalla corsa alla camminata, che richiederanno una buona preparazione atletica, poiché l’aspetto fisico dell’atleta di Trail Running presenta una muscolatura più sviluppata rispetto al normale podista, proprio per la natura degli itinerari che dovrà affrontare, fra salite, discese e terreni scoscesi.

Maratona delle Dolomiti

Ai runners si raccomandano passi in salita frequenti e brevi, in modo tale da trasferire agilità e velocità alla falcata senza consumare troppe energie, e in discesa di non esagerare, per non perdere il controllo ed attutire al meglio il contatto con il terreno. Lo sforzo sarà comunque ripagato dagli scenari unici offerti dai panorami dolomitici, leitmotiv di un contest che regalerà sorprese.

La maratona di 42 km partirà da Villa Welsperg nel Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino, ed attraverserà San Martino di Castrozza per arrivare al centro storico di Fiera di Primiero, eretto in gran parte dai minatori tirolesi, celebre per la produzione di sculture e l’attività di intagli.

Il secondo tracciato sfreccerà da San Martino di Castrozza, congiungendosi con Fiera di Primiero dopo 26 km. Entrambi gli itinerari toccheranno il proprio apice a 1683 m. Il percorso “Family Trail” di 6.5 km sarà invece aperto a famiglie, nordic walkers, giovani e meno giovani, e si svilupperà per intero nei dintorni del caratteristico borgo di Fiera di Primiero, lungo strade accessibili a tutti. Una manifestazione che vanta già 1000 partecipanti ed ha insita nei propri territori la propria bellezza; nonostante la Primiero Dolomiti Marathon sia solamente alla prima edizione ha davanti a sé un futuro radioso.

Le quote attualmente in vigore per partecipare alla gara sui tre percorsi sono rispettivamente di 35, 27 e 15 euro, per maggiori informazioni e per iscriversi consultare il sito www.primierodolomitimarathon.it.

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi