I Signori Del Vino: il programma di Rai 2 sbarca in Sardegna

i signori del vino

Dopo il successo della puntata di sabato scorso, dedicata alle Marche (un milione e 554 mila  ascoltatori, con uno share del 9,2 per cento, il secondo programma con lo share più alto nella giornata di Raidue), i Signori Del Vino sabato 23 gennaio 2016 faranno tappa in Sardegna.

Come “Signore del vino” anzi signora del vino é stata intervistata Valentina Argiolas: la sua famiglia ha fatto la storia del vino sardo, valorizzando vitigni come Cannonau, Carignano, Vermentino. Poi sono stati ascoltati dei giovani produttori che hanno creduto nel territorio sardo per costruirsi un futuro. Masi e Tolfa hanno raccontato il sughero sardo e la sua importanza nell’economia del vino nazionale e internazionale.

La puntata sulla Sardegna è inserita nel secondo ciclo della trasmissione i Signori Del Vino e va in onda il sabato alle 18:05 su Raidue. Un programma che racconta, gli uomini e le donne del vino che con la loro intelligenza e fatica hanno valorizzato e resi  protagonisti i propri territori nel panorama enologico italiano ed internazionale. Un settore che rappresenta una risorsa economica, culturale e turistica per il nostro Paese. Gli ideatori e conduttori del programma Marcello Masi e Rocco Tolfa hanno voluto raccontare cosa c’è dietro un bicchiere di vino. Le passioni, le fatiche, i territori che rendono i vini italiani unici e di grande successo nel mondo.

i signori del vino

Rocco Tolfa e Marcello Masi

Cos’è i Signori Del Vino

I Signori Del Vino è un programma nato da un’idea di Marcello Masi e Rocco Tolfa, direttore e vicedirettore del TG2: un nuovo format tv dedicato al mondo enologico italiano, un viaggio alla scoperta del meglio dell’Italia del vino.

Il programma racconta le storie di passione, fatica, cultura e tradizione custodite dai più grandi produttori vinicoli italiani. Storie di uomini e donne che hanno contribuito alla crescita di questo importante comparto. Storie di coraggio, di impegno sul territorio, di lavoro in vigna e in cantina. Perché dentro una bottiglia di vino c’è molto di più del risultato di una mera maturazione dell’uva e dei suoi processi chimici: c’è la storia delle persone che quel vino hanno realizzato.

Marcello Masi e Rocco Tolfa hanno unito la loro esperienza di giornalisti alla passione decennale per questo mondo per raccontare a tutti le straordinarie risorse del nostro Paese. A partire dal 2 gennaio 2016, ogni settimana – il sabato dalle ore 18:05 – i due giornalisti conducono i telespettatori alla scoperta delle meraviglie vinicole e paesaggistiche dell’Italia. Masi e Tolfa incontrano un Signore del Vino per ascoltarne la storia che ha segnato il suo successo e quello del territorio di appartenenza. Fanno inoltre visita ad una donna del vino per conoscere la realtà della crescente forza femminile in questo settore e raccoglieranno le testimonianze di giovani produttori, cooperative sociali, consorzi di tutela.

Il programma vanta il contributo di Marco Simonit, preparatore d’uva. Con lui si entra in vigna con stivali e piccozza, si guarda da vicino le radici delle piante descrivendo le diverse tecniche enologiche. Con i Signori del Vino il telespettatore può dunque avvicinarsi all’affascinante mondo del vino nazionale entrando dalla porta principale.

“Signori del Vino” è un programma di Marcello Masi e Rocco Tolfa, con la collaborazione di Roberto Rabachino ed Elena Russo, con la regia di Luca Nannini e con le consulenze di Paolo Lauciani, Davide Ottolini, Luciana Rota e Renato Viola.

Il programma è realizzato da Rai 2 in collaborazione con il MIPAAF, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Seguire i Signori Del Vino sui social

Se volete seguire il programma di Rai 2 anche sui social e volete inoltre inviare messaggi, proposte, commenti e gradimenti Regione per Regione questi sono i canali cui fare riferimento:

Pagina Facebook de I Signori Del Vino

Account Twitter de I Signori Del Vino

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi