Expo 2015 chiusura: le 5 cose che mi resteranno nel cuore

Expo 2015

Expo 2015 si è chiuso ieri, dopo sei mesi in cui ha animato la città di Milano e dintorni e in cui ha fatto tanto parlare di sé. Quella di ieri è stata una chiusura in grande stile, così com’era richiesto ad un evento del genere e oggi è già tempo di iniziare a scavare nel cassetto dei ricordi, in cerca di tutto quello che non dimenticheremo e che ci ha dato la possibilità di far parte, per come abbiamo potuto, di un’occasione cui probabilmente non capiterà mai più di assistere.



Expo 2015 the day after – il giorno dopo: quello del polo espositivo vuoto, quello dei progetti per trasformare e continuare ad utilizzare il luogo che per sei mesi ha rappresentato un posto di brulicanti culture. Expo 2015 ci ha dunque salutato, lasciando in ognuno di noi – almeno in quanti vi sono stati e l’hanno apprezzato – i ricordi più vari.

Io ne avrò tantissimi di ricordi, di posti che resteranno nella mia memoria, perché ad Expo 2015 sono stata tante volte (ho dimenticato di contarle ma saranno state almeno venti), sia per piacere mio personale sia per lavoro. Ma quali saranno le cose che porterò nel mio cuore e che continuerò a conservare? Provo ad elencarle, magari invitando anche voi a fare lo stesso 🙂

Expo 2015 chiusura: le 5 cose che mi resteranno nel cuore

Expo 2015

Quest’opera d’arte presente all’interno del padiglione di Eataly, che più volte sono rimasta incantata a guardare per quant’è bella e poetica e per quanto rispecchia in pieno la mia idea di amore.

Expo 2015

La libreria con i cassetti della memoria presente all’interno del Padiglione Zero: da lasciare senza fiato, sconvolgente, solenne.

Expo 2015

L’Albero della Vita, che con le sue mille luci, i suoi mille colori, i suoi tanti “travestimenti” e con l’accompagnamento delle musiche del maestro Cacciapaglia mi ha regalato momenti di incredibile emozione e romanticismo 🙂

Expo 2015

Il sorriso delle ragazze presenti fuori al padiglione della Thailandia, che mi ha permesso di scattare una delle foto a me più care di tutto Expo 2015.

Expo 2015

Il ristorante del padiglione della Germania, dove ho mangiato molto spesso perché oltre al buon cibo potevo contare sulla varietà delle portate e sul prezzo contenuto.

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Un commento:

  1. Pingback:Expo 2015 Milano: quanto hanno speso gli stranieri, i dati Visa | BreathTrip – Portale di Viaggi, Lifestyle ed Eventi

Rispondi