Mar Morto Israele: turismo salutare e meraviglie naturali

Il Mar Morto è il luogo più basso del mondo ed è anche la più vasta risorsa salutare naturale nonché meraviglia del mondo e meta turistica del tutto unica. Il Mar Morto, situato a meno di un’ora di macchina da Gerusalemme, è situato a quattrocento metri sotto al livello del mare e le sue acque sono ricche di minerali e fanghi curativi, le cui proprietà sono note in tutto il mondo.

Mar Morto: dove si trova

Il Mar Morto è situato al centro dello Stato di Israele e strategicamente collocato fra i tre aeroporti internazionali della regione (Ben-Gurion nei pressi si Tel Aviv, Ovda vicino Eliat e l’aeroporto di Amman). Viene considerato come un mare di pace, che unisce la terra di Israele a quella della Giordania.

Le meraviglie naturali

Il Mar Morto si trova nella parte centrale della Great Rift Valley. Ad occidente è circondato dai monti della Giudea, confinando con il Regno Hashemita di Giordania, mentre i monti Moab raggiungono il mare ad oriente, la vallata della Giordania ed il Mare di Galilea a nord, il deserto del Negev e il Mar Rosso a sud.

L’acqua del Mar Morto contiene 21 minerali tra cui magnesio, potassio, calcio e bromo e dodici di questi non sono presenti in nessun altro luogo della Terra. Proprio grazie a questi minerali l’acqua regala una sensazione unica di rilassamento, nutrendo allo stesso tempo la pelle, stimolando la circolazione ed alleviando dolori reumatici e disturbi metabolici. L’alta concentrazione di sali e minerali permette ai turisti di galleggiare sulla superficie dell’acqua ma impedisce, al tempo stesso, la sopravvivenza di ogni forma di vita marina.

Ci sono diverse fonti termali sulle rive del Mar Morto: l’acqua è ricca di minerali e contiene una grande quantità di zolfo (che favorisce la circolazione e migliora l’apporto di ossigeno agli organi vitali).

Il sole splende del 330 giorni all’anno nel Mar Morto e questo posto è l’unico al mondo in cui si può prendere la tintarella a lungo senza scottarsi perché i raggi violetti dannosi vengono filtrati attraverso tre strati naturali. L’aria è secca, incontaminata e priva di polline e a causa dell’alta pressione atmosferica contiene circa l’8 per cento di ossigeno in più rispetto a qualsiasi altro posto nel mondo, facilitando così la respirazione.

Turismo salutare

Il Mar Morto è il centro mondiale del turismo salutare. L’atmosfera rilassante e i benefici del filtraggio dei raggi ultravioletti, una combinazione unica di sali e minerali, elevate concentrazioni di ossigeno e fango curativo, che non solo alleviano le patologie cutanee ma migliorano anche una serie di problemi muscolari, articolari e respiratori. Le acque del Mar Morto aiutano a trattare:

  • le patologie dermatologiche (terapia climatica e terapia della luce)
  • le artriti e i reumatismi (bagni termali, idroterapia, trattamenti con fango curativo)
  • le patologie respiratorie e cardiache associate a carenze d’ossigeno
  • le patologie oftalmolgiche

L’unicità del Mar Morto

Quali sono le unicità di questa parte del mondo? Le abbiamo riassunte così:

  • clima ideale per le vacanze per tutto l’anno
  •  meno di 50 millimetri di pioggia all’anno
  • aria secca e pulita
  • facilmente raggiungibile da Gerusalemme
  • vicina ai principali siti storici
  • resort e spa super attrezzati
  • atmosfera riposante e rilassante
  • 330 giorni di sole all’anno

Padiglione di Israele a Expo 2015

In occasione di Expo 2015 abbiamo avuto l’occasione, nel corso di una serata organizzata presso la terrazza del Padiglione di Israele, di conoscere tutte le meraviglie del Mar Morto sin qui illustrare e anche di provare i prodotti Premier Dead Sea, realizzati con i sali del Mar Morto. Trovate tutte le immagini di questi prodotti nella gallery fotografica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di copertina: pagina Facebook Visitate Israele

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

2 commenti:

  1. Pingback:Israele: Gerusalemme eletta una delle migliori città del mondo | BreathTrip – Portale di Viaggi, Lifestyle ed Eventi

  2. Pingback:Weekend in Israele: quattro proposte per Tel Aviv | BreathTrip – Il Portale dei Viaggi

Rispondi