Expo 2015: Italia e Thailandia celebrano 147 anni di amicizia

A Expo 2015 il Padiglione della Thailandia ha celebrato la relazione che da 147 anni la lega all’Italia. Un rapporto tra i due Paesi, nato dal Trattato di Amicizia, Commercio e Navigazione il 3 Ottobre 1868, che è più saldo che mai. La Thailandia in questa edizione di Expo 2015 ha svelato uno dei padiglioni più visitati e ammirati e che tra le numerosi attrazioni della struttura ha senza dubbio la risaia, per la prima volta nella storia è stata esportata fuori dal territorio nazionale.

Ieri, giorno in cui è caduto l’anniversario dell’inizio delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, si è svolto un evento speciale, alla presenza di autorità della diplomazia italiana e thailandese, H.E. Mr. Surapit Kirtiputra, Ambasciatore della Thailandia in Italia, GenNipon Parannit, consulente del Progetto Reale di Sviluppo e rappresentante del Ministro dell’Agricoltura e della Cooperazione.

“La Thailandia e l’Italia, nonostante la distanza territoriale, sono in simbiosi nelle idee, nei punti di vista e nel modo di vivere, da essere quasi due Nazioni con un’unica anima queste le parole con cui l’Ambasciatore della Thailandia in Italia ha sottolineato lo stretto legame tra i due paesi.

Le autorità hanno ammirato uno spettacolo di ombre, una mostra con opere antiche thai e molte altre performance che hanno allietato i visitatori e le delegazioni presenti.

In questo evento unico sono stati mostrati la Cultura, il Cibo e il Turismo dei due paesi nella grande vetrina di Expo 2015. Nonostante i 13.000  Km che separano Roma da Bangkok, le contaminazioni tra i due paesi sono presenti in molti campi.  Ci sono regolari visite diplomatiche della famiglia reale, dei dignitari e alti funzionari dei due governi, così come i contatti di scambio nel commercio, nell’arte e nella cultura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi