Mangia, Bevi e Bici 2015: arte e territorio a misura di pedale

Fervono i preparativi per la quinta edizione di Mangia, Bevi e Bici. La pedalata enogastronomica del Lago Maggiore, in calendario domenica 13 settembre, a Ispra (in provincia di Varese), si annuncia anche quest’anno un evento culturale di grande importanza. I partecipanti di ogni età troveranno, anche quest’anno, tante sorprese e persino una rassegna d’arte dedicata alla bicicletta.

Il programma

Abbinata a Mangia, Bevi e Bici, torna “Arte in bici”: domenica 13 settembre, a Ispra, in piazza San Martino. Alla rassegna artistica dedicata alla bicicletta hanno aderito Roberto Sironi, pittore e cantautore di grande prestigio, Massimo Piazza, artista milanese che ha esposto i suoi quadri in tutta Europa, e due grandi illustratori del mondo del ciclismo: Riccardo Guasco e Daniele Margara.

Durante tutta la giornata di domenica 13 settembre, mentre si svolgerà Mangia, Bevi e Bici, piazza San Martino, a Ispra, si trasformerà in un meraviglioso salotto artistico e culturale: chi parteciperà alla pedalata enogastronomica potrà degustare le dolci proposte della Gelateria Il Capriccio e della Pasticceria San Gabriele (le tappe finale della giornata ciclistica), mentre per tutti sarà possibile degustare i prodotti tipici del Varesotto grazie all’Emporio dei Piaceri Campestri del Borgo di Mustonate.

Come iscriversi

Le iscrizioni alla pedalata enogastronomica, che prevede anche uno splendido itinerario culturale, saranno aperte fino a venerdì 11 settembre: basta contattare la Bottega del Romeo, a Ispra, tel. 348/8516760, info@bottegadelromeo.com. Tre i percorsi, tra cui scegliere, da 20, 30 e 46 chilometri. Le soste enogastronomiche, quest’anno, saranno allestite al Museo Archeologico di Angera, presso il ristorante Montelago di Ternate e nelle antiche corti di Capronno. E’ disponibile anche un servizio di noleggio bici su prenotazione.

Foto di copertina: Wikimedia

Barbara Vellucci

Web editor, blogger, content producer e social media addicted! Amo i viaggi e la fotografia ed è per questo che ho deciso di far partire l'avventura di BreathTrip :-)

Rispondi